Rilevazione dei tempi di attesa

 

PRESTAZIONI TRACCIANTI RICOVERI PROGRAMMATI
Modalità di prenotazione: la proposta di ricovero da parte del Medico di medicina generale o del Pediatra di libera scelta viene valutata dallo specialista ospedaliero, il quale ne verifica l’appropriatezza relativamente a:


Lo scorrimento della lista di attesa avverrà tenendo conto del livello di priorità, e nell’ambito dello stesso livello di priorità secondo ordine cronologico di prenotazione. In caso di valutazione positiva, lo specialista ospedaliero assegnerà una delle classi di priorità clinica riportate in tabella ed effettuerà l’inserimento in lista di attesa informatizzata.
Monitoraggio tempi di attesa: nell’Azienda Ospedaliero-Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, il monitoraggio del delle liste di attesa per le prestazioni erogate in regime di ricovero è effettuato, ex post, attraverso il flusso delle schede di dimissione ospedaliera (SDO), calcolando il tempo intercorso tra l’iscrizione nella specifica lista e la data di ricovero. A tale scopo il Decreto Ministeriale 8 luglio 2010, n. 135 ha previsto, nel tracciato SDO, l’inserimento della data di prenotazione e della classe di priorità. Il monitoraggio riguarda le prenotazioni dei ricoveri ospedalieri programmabili indicati dal Piano Regionale Liste di Attesa (PRGLA). Tale monitoraggio che avrà cadenza semestrale, rileverà per ogni tipo di ricovero :

 

PRESTAZIONI AMBULATORIALI: PRIMA VISITA ED ACCESSI SUCCESSIVI
La prima visita è quella in cui il problema del paziente è affrontato per la prima volta ed in cui viene formulato un preciso quesito diagnostico, accompagnato dalla esplicita dizione di "primo accesso". Per accessi successivi devono intendersi quelli che, a fronte di un inquadramento diagnostico già concluso e di un piano terapeutico già impostato, sono finalizzati a seguire, su indicazione del medico prescritto re, l'evoluzione della patologia o l'insorgenza di complicanze. La differenziazione, infatti, tra una prima visita specialisti'ca e visita successiva o controllo, ha un impatto significativo sia sulla gestione delle liste di attesa che sul il monitoraggio dei tempi di attesa, effettuato solo sulle prime visite.
Quindi sono definiti primi accessi:
- le prestazioni specialistiche richieste come tali, la cui erogazione non risulti essere stata effettuata nei 12 mesi precedenti.
Sono, invece, accessi successivi:
- le prestazioni specialistiche (anche se richieste come visite e prestazioni diagnostico terapeutiche di primo accesso) che risultino essere state erogate nei 12 mesi precedenti;
- le prestazioni di controllo richieste come tali, incluse quelle necessarie al monitoraggio di una malattia cronica e delle sue complicanze e alla prevenzione degli ulteriori aggravamenti, anche se il soggetto accede per la prima volta ad una struttura e/o ad una disciplina specialistica diversa da quella di riferimento per la malattia esente.
- Infine, le prestazioni di controllo post-ricovero eseguite nell'ambulatorio divisionale entro 30 giorni dalla dimissione da reparti per acuti sono gratuite, poiché la remunerazione delle stesse rientra nella tariffa del DRG attribuito.

 

La trasparenza è accessibilità totale ai dati e ai documenti in possesso della pubblica amministrazione
In queste pagine sono pubblicati, raggruppati secondo le indicazioni di legge, documenti, informazioni e dati concernenti l'organizzazione dell'amministrazione, le attività e le sue modalità di realizzazione.

In questa sezione sono disponibili le deliberazioni del Direttore Generale, le deliberazioni del Consiglio di Direzione e le determinazioni dirigenziali dell’Azienda Ospedaliera Universitaria, ad esclusione di quelle secretate per motivi di privacy.


In quest’area si possono consultare tutti i bandi di gara con procedura aperta e procedura ristretta, con indicato il termine di scadenza di presentazione offerta o richiesta di partecipazione gara, tutta la documentazione di gara e i riferimenti per richiedere eventuali informazioni e chiarimenti.

In quest’area si possono consultare tutti i bandi di procedure selettive, le procedure comparative per il conferimento di incarichi di collaborazione professionale o collaborazione coordinata e continuativa,degli incarichi di posizione organizzativa, nonché le eventuali successive informazioni.